.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


"Uno sceso dalla montagna con la piena"




"E' solo un blog: sboccato, sconclusionato, culturalmente e psicologicamente border line"










Questo blog esiste per colpa di:


 Beppe


Tonino


















Invadeteci!
Per favore!

















Questo blog è una cagata pazzesca, ma nonostante ciò non è una testata giornalistica. Bla bla bla bla bla


politica interna
CASOMAI (anche un morto può fare la sua piccola parte)
11 marzo 2008

Casomai qualcuno passasse di qui, durante la campagna elettorale, io, nel mio piccolissimo, diffondo.


Si capisce che non scriverò più "
QUESTA NON E' UNA SCHEDA BIANCA. DEMOCRISTIANI SONO TUTTI GLI ALTRI" sulla scheda. Sperando che il 13 sia una giornata di sole: perchè, se si esclude la preferenza al mio vicino di casa marocchino alle scorse comunali, sarà il mio primo voto dato - oltretutto, dato con serenità -, e bene ci starebbe un'intonata cornice atmosferica; inoltre, perchè difficile sarebbe, dovesse esserci il temporale, resistere alla tentazione di annullare scrivendo "PIOVE, GOVERNO LADRO".

Ciao a tutti belli e brutti, e buona primavera (soprattutto ai brutti)
___________________________________________________

                             UPDATE:

Scoprire che il partito a cui sono più vicino è l'UDC mi ha sconvolto, ma rendermi conto che il partito da cui sono più lontano è la Lega mi ha tramortito.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni partito liberale italiano

permalink | inviato da nomedelblog il 11/3/2008 alle 20:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
politica interna
L'Italia è una Repubblica fondata sul vino e salame, gnocco fritto, lasagne, arrosti misti, crostata caffè ammazzacaffè. Un altro grappino per tutti?
21 febbraio 2008

Il Partito Cazzone Italiano, avvicinandosi le elezioni, ricorda ai simpatizzanti i suoi intenti, che coerentemente rimangono quelli del primo post, da considerarsi valido quale statuto fondativo. Il PCI è nato come

" (...) mezzo per sedere in aula come sulla gradinata d’uno stadio, sventolando bandiere, gridando e risseggiando - mezzo per bivaccare al parlamento come cafoni in spiaggia, con vino e salame."

Questo sarebbe stato il Programma del PCI, per il bene della nazione. Senonchè - sempre per il bene della nazione - Nino Strano e colleghi l'hanno già attuato, seppure sostituendo lo champagne al vino rosso e la mortadella al salame, e dimostrando così scarsissimo senso patriottico, oltre che aberranti gusti culinari.
Sicchè il PCI non ha ragione alcuna di presentarsi alle prossime elezioni.
Ah, dimenticavo: tessera onoraria a tutti i parlamentari della Repubblica.

politica interna
Tranquillo tranquillo, comodo comodo
21 febbraio 2008

Quarant’anni di DC, poi un gran quarantotto. La soluzione era il maggioritario, il bipolarismo, le alleanze certe. Fatto, ma la Seconda Repubblica, per quel pezzettino che ne ho vista io, non m’è parsa granchè. La soluzione è banale, sta tutta nella legge elettorale – così almeno mi dicono, ed io son troppo ignorante per non crederci - perché abbiamo un parlamentarismo che di fatto si può superare senza toccar la Costituzione. E’ tutta una questione di sistema, di regole: la legge elettorale ponga rimedio al multipartitismo esasperato, si considerino le generalizzate tendenze alla personalizzazione della politica ed all’aumento di peso del Governo, e ci troveremo due partiti moderati, moderni e riformisti come in Inghilterra. Con la destra a far riforme liberali in economia, e la sinistra ""nel sociale""; al passaggio, l’una non tocca le riforme liberali dell’altra. Così mi dicevano. Bello, figo. Così io m’aspettavo cinquant’anni tranquilli tranquilli, a votare una volta di qua ed una di là, comodo comodo – il grande inganno liberale a tutti voi destri e sinistri. E poi, l’inaspettato: di loro iniziativa, due partitoni si costituiscono e si liberano delle estreme – anche delle estreme cattoliche. Bello, figo, fatto, tutto sistemato.
Tra quale scelgo, per iniziare, dei due partiti moderati, moderni e riformisti?
Partito Democristiano o Partito Democristiano Liberticida? E no, cazzo, qualcosa non torna.
Fondamentali sono le regole, certo, ma mi viene il sospetto che anche le persone e le idee abbiano, come dire?, una qual certa importanza. Perché sarà questione di sistema - il proporzionale tedesco, il gabinetto inglese (cioè senza il bidet), il semi-presidenzialismo francese – ma io mi sto convincendo sempre più il che il grosso problema della politica italiana sia, appunto, che la fanno gli italiani.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd elezioni pdl

permalink | inviato da nomedelblog il 21/2/2008 alle 0:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
politica interna
Il sole che ride
16 febbraio 2008
Risultati dei Verdi alle elezioni politiche:

    1992:    3%

    1996:    2,5%

    2001:    2,2%

    2006:    2,1%



Decrescita felice.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni

permalink | inviato da nomedelblog il 16/2/2008 alle 14:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
politica interna
Solo apparentemente
16 febbraio 2008

Questo misero blog, pur dal basso del suo contatore (trentamila accessi li ho truccati io. A mano, o meglio a dito),  pubblicizza due importantissime iniziative. Due iniziative rivoluzionarie, grandiose, solo apparentemente in contrasto tra loro (ma non chiedetemi il perchè).

  • SCHEDE NULLE, perchè quest'anno sarà - è vero che lo si dice tutte le volte, ma questa è quella buona - l'anno dell'astensione di massa. L'anno della protesta. Ne sono sicuro. Se poi alla fine voteranno tutti per i due -oni (sono in due e finiscono per "oni", vorrà pur dir qualcosa. No, non nel senso che non si può fare come per Dalemoni sennò rimane comunque uno dei due), non sarò io ad essermi sbagliato: colpa sarà della realtà bara. Un po' come la dura legge del gol (eh?). 
  • ULTIMA SPIAGGIA, altro mare, per quest'anno puoi cambiare (eh?).
    Non so ancora bene cosa sia di preciso, ma assumo l'impegno di sostenerla (mi dicono che sconclusionatezze del genere fanno salire gli accessi, bah...). Ci sono tantissime ragioni per sostenere l'Ultima Spiaggia, tipo che la conduttrice è la Ventura (eh?), ma anche tante altre, talmente tante che non posso neanche elencarle, tante sono. Ma proprio tante tante. Quindi, per tutte queste validissime ragioni, sostieni anche tu Rip e Cup (li sostiene anche Pereira...)!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blogosfera elezioni

permalink | inviato da nomedelblog il 16/2/2008 alle 12:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
Questa non è una scheda bianca
7 febbraio 2008

L'imminenza della campagna elettorale m'ha risvegliato dall'atarassia. Ma giusto cinque minuti, perchè cosa fare l'avevo già da tempo - esattamente da due anni e mezzo - deciso: annullare la scheda. Nei cinque minuti, ho pensato a come farlo.
Avevo inizialmente considerato l'ottimissima idea di Capemaster, vomitare sulla scheda, la quale trova però ostacolo nelle caratteristiche peculiari del mio stomaco, in grado di digerire un gatto vivo in tre secondi netti (due con un bicchiere di rosso). Sicchè, disperando di poter trovare un gatto vivo all'interno del seggio eletorale, nonchè temendo l'intervento delle guardie zoofile, con le quali già intrattengo un rapporto burrascoso, ho scartato la possibilità.
Analoga - e conseguente - a questa possibilità c'era quella di cagare un gatto (morto) sulla scheda elettorale, ma la cabina non garantisce la privacy necessaria a tali atti, almeno al mio pudico giudizio.
Ho quindi deciso che annullerò la scheda tramite scrittura di codeste due semplici frasette, riassuntive di tutte le vicende politiche della Seconda Repubblica, comprese le più recenti del PD:

QUESTA NON E' UNA SCHEDA BIANCA. DEMOCRISTIANI SONO TUTTI GLI ALTRI.

sfoglia
febbraio